Fare trading utilizzando i punti pivot

I Pivot sono uno dei metodi più popolari di “mappatura” dei mercati finanziari, e creano livelli psicologici chiave, i quali vengono considerati dai trader per agire sul prezzo. I punti pivot si presentano come linee orizzontali sul grafico sia sopra che sotto il prezzo di apertura, definite rispettivamente come resistenza (sopra) e supporto (sotto). Il calcolo di queste aree, che possono essere usate come valori chiave per supporti e resistenze, includono informazioni chiave provenienti da periodi precedenti. Queste informazioni sono solitamente gli alti, i bassi, e le chiusure di quel determinato periodo, il quale è solitamente quello del giorno precedente, ma che può anche essere settimanale o mensile. I calcolatori dei punti di Pivot sono disponibili su molti siti gratuitamente e i livelli da essi generati possono essere applicati facilmente ai grafici tramite gli strumenti presenti sulla maggior parte delle piattaforme.

Come si possono utilizzare i punti di pivot nel trading di opzioni binarie?

Dal momento in cui i punti di pivot vengono applicati a un grafico, essi forniscono una “mappa” dei movimenti del prezzo, la quale può essere utilizzata dai trader di opzioni binarie in diversi modi. Dal momento che i pivot vengono usati da un gran numero di trader, essi tendono a creare aree in cui è possibile cogliere opportunità di ottimi trade. Una delle reazioni al raggiungimento del pivot è quella della negazione, che può presentarsi come supporto o come resistenza, a seconda della posizione del pivot (alto o basso) creando un’inversione a breve termine. I trader di opzioni possono a questo punto comprare o vendere a questo livello prevedendo che quel pivot causerà un’inversione del grafico.

Trade di continuità e punti di pivot

Inoltre, il punto di pivot potrebbe venir superato dal prezzo, e questo suggerirebbe al trader che un movimento oltre a questo punto sia molto probabile. Dal momento che i pivot sono usati come zone di supporto o resistenza, dove molti trader piazzerebbero i loro trade puntando su un’inversione, il fallimento di queste inversioni può essere interpretato come un buon segnale per comprare o vendere opzioni binarie nella direzione della tendenza. Molti trader si aspetteranno che il prezzo chiuda oltre il pivot prima di entrare in direzione della tendenza. Ciò massimizza la probabilità che il prezzo non si invertirà e fornisce un buon segno di continuità.

Non tutti i pivot sono uguali

Non tutti i pivot possono essere considerati uguali. Un tipico calcolatore di pivot fornirà un pivot centrale e diversi altri più alti o più bassi di quel livello. Più un pivot è lontano dal pivot centrale più è facile che una volta raggiunto quel pivot si crei un’inversione. Questo succede perché ogni mercato ha una media di movimento ogni giorno, e quando questo range viene raggiunto, gli ordini di mercato piazzati in queste zone diventano più influenti sul prezzo. I trader di opzioni binarie possono osservare l’effetto del prezzo a questo livello prima di decidere se puntare su un’inversione o sulla continuità.

Utilizzo dei grafici a candela con le opzioni binarie

Nonostante il trading di opzioni binarie sia uno dei modi più recenti per guadagnare grandi somme speculando sulla direzione dei mercati, alcune delle tecniche utilizzate per farlo sono utilizzate da molto più tempo. L’analisi grafica a candela. Ad esempio, è stata utilizzata per centinaia di anni, infatti alcuni mercanti di riso Giapponesi utilizzavano la tecnica già nel 1600. Questa antica tecnica non solo è una delle più semplici e dirette modalità di analisi dei grafici, ma il fatto che così tanti traders la utilizzino la rende specialmente affidabile.

I grafici a candela possono essere utili individualmente o a gruppi che formino pattern

con il termine Candela ci riferiamo alla forma delle barre sul grafico del prezzo, dove il “corpo” indica il prezzo di apertura e chiusura delle barre, mentre i due “stoppini” indicano il massimo e il minimo prezzo raggiunti. Le informazioni che queste barre forniscono individualmente o a gruppi, permette ai trader di predire la direzione del mercato a breve termine. Trade di successo possono essere intrapresi anche quando una singola candela suggerisca una possibile inversione del movimento. Queste candele individuali solitamente si osservano alla fine di un movimento, quando il mercato è sovra-esteso e compratori e venditori investono per creare inversioni.

Le candele raggiungono il massimo dell’efficacia quando un gruppo di candele crea un pattern indicando una possibilità di trade vantaggiosa. Questo è il momento in cui possiamo trarre vantaggio dall’affidabilità delle candele poiché la natura ciclica dei mercati finanziari significa che questi pattern si sono presentati in passato, e che i trader sanno esattamente cosa aspettarsi dal pattern. Ci sono molti setup disponibili per permettere ai trader di imparare, ed essi possono essere riassunti in pattern di inversione o continuità. Imparare a distinguere fra questi aprirà un mondo di potenzialità nel trading.

Perché l’analisi a candele è così valida per i trader di opzioni binarie?

Poiché il trading di opzioni binarie molto spesso riguarda semplicemente il movimento verso il basso o verso l’alto di un asset, l’analisi a candele può rivelarsi un metodo particolarmente efficace. Mentre i trader forex sono perennemente concentrati sul grado del movimento, un trader di opzioni binarie ha solo bisogno di prendere le parti della maggioranza dei trader sul mercato per un minuscolo movimento in una direzione. Per questo i pattern di inversione hanno solo bisogno di individuare anche solo un aggiustamento e non per forza una tendenza per individuare buone opportunità di trading. Similarmente, un pattern di continuità su un grafico a candele avrà solo bisogno di provare una continuità a breve termine, solo per il periodo di scadenza dell’opzione acquistata, per essere conveniente.

Non è necessario imparare tutti i pattern a candela, ma solo concentrarsi su due o tre, e diventare abili nell’individuarli nelle condizioni attuali dei mercati, per aumentare le possibilità di successo dei trade.

Trading di opzioni binarie tramite la strategia crossover con Media Mobile (MA)

Una delle prime strategie di trading che un trader di solito apprende è una variazione della strategia di crossover con media mobile (MA). La principale ragione per cui è così popolare con i trader di tutti i tipi è la sua affidabilità, oltre alla sua semplicità d’uso. I trader di opzioni binarie hanno impiegato la strategia crossover  nello stesso modo in cui lo hanno fatto i traders sui mercati azionari e forex, permettendo un rischio relativamente basso e il comfort di un’alta probabilità che il trade abbia successo.

Come preparare un trade crossover MA

Rendere le cose semplici è il mantra principale del trading, e questa strategia è fra una delle più semplici del settore. La strategia crossover MA si basa su due indicatori individuali per generare segnali di trading in una delle due direzioni e di conseguenza decidere se comprare opzioni in una o nell’altra. Dal momento che le medie mobili possono variare, scegliere il numero di barre da includere nell’MA è un passo indispensabile per poter generare segnali accurati. Generalmente si assume che i trader di opzioni binarie abbiano bisogno di una media mobile “lenta” come ad esempio un 20 o un 22 MA e di una media mobile “veloce” come ad esempio 5 o 6 MA.  Quando queste due medie mobili vengono applicate ad un qualsiasi grafico di prezzo, in qualsiasi intervallo, è immediatamente riconoscibile che spesso tendano a incontrarsi e separarsi a seconda dei movimenti del prezzo stesso. Se si osserva meglio inoltre, le medie mobili tendono a incrociarsi. Sono questi incroci (crossover) fra le due medie mobili a generare i segnali di trading.

Consiglio di trading del Prof. Binary: Se stai cercando un broker su cui applicare direttamente la tua strategia, allora iscriviti ad IQ Option. Questo broker ha un’ottima reputazione fra i trader. Inoltre puoi utilizzare il loro account demo per testare le strategie senza utilizzare vero denaro!

Clicca qui per aprire subito un account demo gratuito!Clicca qui per aprire subito un account demo gratuito!!
AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Applicare la strategia crossover alle opzioni binarie

Perché questa strategia sia efficace, si incoraggiano i trader di opzioni binarie a utilizzare i crossover fra gli indicatori 5 MA e 20 MA per riuscire a trovare trade vantaggiosi. È utile tenere a mente che la media mobile è un “indicatore in ritardo”, il che significa che esso si troverà spesso indietro rispetto al mercato e di conseguenza il segnale potrebbe manifestarsi dopo che il mercato si sia mosso verso l’alto o verso il basso. Mentre l’ideale sarebbe riuscire a entrare nel mercato prima di un movimento in alto in basso, una veloce occhiata al grafico mostra che il prezzo spesso rimane consistentemente sopra o sotto il prezzo d’entrata alla scadenza delle opzioni. Ricorda inoltre che a differenza dei trade forex, non stiamo cercando l’entrata perfetta per ottenere più “pip” possibili ma solo per far sì che il prezzo rimanga sopra o sotto il prezzo di entrata alla scadenza delle opzioni.

Consigli per aumentare il successo della strategia MA crossover

Alcuni fattori importanti di cui tener conto quando si utilizza la strategia crossover includono la scelta del giusto intervallo temporale. Mentre le opzioni binarie a 60 secondi possono sembrare la miglior scelta, questa strategia funziona meglio su intervalli temporali più alti come quello da 30 minuti o un’ora. Inoltre aspettare un crossover confermato significa aspettare che la precedente barra si chiuda prima di comprare opzioni nella direzione del crossover. Ciò è utile dato il fatto che le medie mobili si muovono in ritardo e che si stabilizzano solo quando la barra corrente viene chiusa.

Utilizzare lo Straddling come strategia di trading con opzioni binarie

Come sappiamo le strategie di trading con opzioni binarie variano fra quelle che forniscono rischi relativamente bassi, come ad esempio quelle basate sulle tendenze, e fra quelle che possono essere considerate più rischiose e contro-tendenza. La ragione per cui così tanti trader di opzioni binarie scelgono i metodi contro-tendenza, cercando le inversioni più che la continuità di una tendenza, è il gran numero di indicatori che si dimostra effettivo nell’individuare le debolezze dei mercati. Questi indicatori possono essere usati dai trader di opzioni per  mostrare la probabilità di un trade di successo, specialmente dopo gradi movimenti di crescita o calo dei prezzi.

Identificare un buon setup per uno straddle trade

Una strategia che può essere considerata come un metodo aggressivo di ricerca dell’inversione è quello che viene chiamato straddle trading. L’idea dietro questo metodo è l’entrata nel mercato in senso contrario al corrente movimento di prezzo, tramite l’utilizzo dell’RSI come indicatore di forza o debolezza. Ciò può portare alla possibilità di piazzare un gran numero di trade sia in calo che in crescita, in un periodo di tempo relativamente corto, grazie all’instabilità del mercato che rende più probabile un movimento in una delle due direzioni. L’RSI mostra ai traders, quando raggiunge un valore superiore ai 70, che il mercato ha maturato una possibile inversione a breve termine, mentre una suo seguente spostamento sotto i 30 indica che i trader dovrebbero considerare un trade a lungo termine.

Un esempio di utilizzo efficace di uno straddle trade sarebbe, in seguito a un forte risultato verso l’alto nell’RSI che indicasse un sovracquisto del mercato nel termine dei 5 minuti (valore superiore a 70), e che risulti nell’acquisto di opzioni a 15 minuti. Come ci si aspettava, il mercato cala e l’RSI si muove al di sotto del valore di 30, indicando che la risorsa potrebbe a questo punto essere troppo venduta e che opzioni a lungo termine da 15 minuti possono quindi essere acquistate. In questa situazione, è probabile che ci siano due posizioni aperte, entrambe “a cavallo” dell’alto o basso a breve termine come indicato dall’RSI. A differenza dell’hedging, i traders vogliono che entrambe le loro posizioni terminino nel guadagno. Ad ogni modo, le due posizioni possono funzionare anche come metodo di hedging nel caso in cui il mercato si muovesse in una direzione producendo una perdita di denaro su una delle due posizioni.

Il momento migliore per effettuare uno straddle trade

Il momento ideale per intraprendere uno straddle trade è quello in cui non ci sono notizie significative pianificate per il mercato scelto. Idealmente, i trader vogliono assicurarsi un mercato calmo per capitalizzare sull’indecisione e sul consolidamento, individuando i punti di forza e debolezza tramite l’RSI. Nonostante esista il rischio che il mercato possa rimanere sovra-esteso oltre la scadenza dell’opzione da 15 minuti, può essere utile identificare aree di forza e debolezza precedenti, oltre ai pattern di trading popolari, in modo tale da sostenere la propria decisione di intraprendere uno straddle trade.

Strategie per opzioni binarie a Bande di Bollinger

Le Bande di Bollinger sono uno degli strumenti più popolari per i trader più tecnici che cercano di trarre vantaggio dalle tendenze di mercato individuando possibili inversioni. Consistono in due bande che formano un canale che tende ad allargarsi o restringersi attorno a una banda centrale. Quando il canale è più largo il prezzo è probabile che sia più instabile e che si muova fra le due bande esterne, e quando queste formano un tunnel stretto è probabile che esso si muova lateralmente senza una particolare direzione.

Come applicare le bande di Bollinger

Fare trading con le bande di Bollinger richiede un pacchetto di grafici separato in quanto i broker possiedono solitamente solo i grafici di base. Fortunatamente, praticamente tutti i pacchetti di grafici o grafici online hanno l’opzione per applicare le bande di bollinger, e per la maggior parte dei trader questo strumento è facilmente reperibile senza dover pagare per software aggiuntivi.
L’idea di fondo dietro le bande di Bollinger, e che può essere osservata da qualsiasi grafico storico, è che quando il prezzo si muove al di fuori dalle bande esterne c’è un’alta probabilità di un suo ritorno fino almeno alla banda centrale. Ciò è definito come un mercato in stato di sovra-estensione e questo stato è osservabile su qualsiasi periodo di tempo, valuta, obbligazione o azione.

Consigli di trading dal Prof. Binary: I Raccomando di utilizzare sempre un account demo gratuito per testare nuove strategie. Con il denaro demo non puoi perdere in nessun modo denaro effettivo e al contempo accumulare esperienza di nuove strategie.

Clicca qui per aprire un nuovo account demo su IQ Option!!
AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Applicazione della strategia a bande di Bollinger durante il trading

Come sappiamo, le opzioni binarie hanno il lato positivo di non richiedere l’intervento del trader per applicare manovre di interruzione delle perdite, differentemente da altre forme di trading. Questo da ai trader di opzioni binarie un grande vantaggio nei mercati instabili, dove immediati cambi di direzione possono innescare una grossa perdita e prosciugare interamente un conto. Per chi preferisse il trading a breve termine come ad esempio opzioni con termini dagli 1 ai 5 minuti, più instabile sarà il mercato più saranno presenti opportunità di trading vantaggiose con termini di scadenza brevi. Coppie di valute come ad esempio il GBP-JPY offrono queste condizioni, ma non sono ovviamente raccomandate ai deboli di cuore. Questa coppia può cambiare molto velocemente in qualsiasi direzione, e l’instabilità di questo mercato rende gli investimenti veloci preferibili agli investimenti a lungo termine mentre si utilizzano le bande di Bollinger.

Applicazione di una strategia a basso rischio in mercati instabili

Una strategia conservativa quando si effettua trading con le bande di Bollinger in mercati instabili è quella di attendere una chiusura al di sotto della banda inferiore. Tieni conto di quanto spesso il prezzo abbia invertito direzione dopo una chiusura di questo tipo. Inoltre una tecnica eccellente è quella di applicare una banda aggiuntiva con una deviazione di poco più alta della prima banda (per esempio utilizzare utilizzando un periodo di 50 e applicando una o due deviazioni a due differenti set di bande). Aspettare la chiusura del prezzo fuori dalla prima banda e almeno a contatto con la seconda fornirebbe un ottimo segnale di una possibile inversione.

Quali sono le migliori condizioni di mercato per le strategie con bande di Bollinger?

I mercati che i trader dovrebbero tenere d’occhio per il trading a breve termine (come il trading a 60 secondi) dovrebbero essere instabili, come detto in precedenza. Ad ogni modo, questi mercati dovrebbero anche essere indecisi, senza la presenza una grossa tendenza. Una grande tendenza può risultare nel movimento al di sotto o al di sopra delle bande di Bollinger, anche di molto; i mercati che non presentano tendenze, al contrario, vedrebbero il movimento oltre le bande come una sovra-estensione, incrementando la possibilità di un’inversione.

Opzioni binarie contro mercato azionario

Il trading di opzioni binarie è emerso come la maggiore industria speculativa sull’aumento o il calo del valore delle quote. Come con la sua controparte tradizionale, il trading di opzioni binario si basa sull’identificazione dei movimenti di prezzo delle azioni scommettendo sulla loro crescita (long) o sul calo (short). A differenza del tradizionale mercato azionario però, il trader non possiederà effettivamente alcuna quota della compagnia durante la durata dell’investimento. Mentre questo può sembrare un contro nel caso di investitori a lungo termine, concede il beneficio a breve termine di un mercato veloce in cui le opzioni possono essere mantenute per poche ore, o addirittura secondi, prima che la posizione venga chiusa.

Le opzioni binarie favoriscono gli investitori a breve termine

Le opzioni binarie funzionano sulla base di una semplice decisione sulla crescita o sul calo, i trader speculano sulla scadenza di un’opzione al di sopra o al di sotto del prezzo d’acquisto. Questo tipo di speculazione non favorisce necessariamente una prospettiva a lungo termine sulla performance di un’azione e molti broker di opzioni forniscono un tempo di scadenza a partire da 60 secondi. Il beneficio di questa forma di trading a breve termine, anche rispetto al mercato azionario giornaliero, è che mentre i tempi di scadenza possono variare, il livello di guadagno e il capitale richiesto per comprare le opzioni rimangono gli stessi. I trader di azioni invece hanno il bisogno di aumentare il loro capitale e le loro posizioni perché i piccoli movimenti di prezzo generino profitti. I trader di opzioni binarie generalmente riceveranno il 75-85% di profitto su tutte le opzioni che hanno successo indipendentemente dalla quantità di tempo per cui vengano mantenute.

Le opzioni binarie possono avere successo sia nei mercati stabili che in quelli instabili

I trader di azioni lo sanno alla perfezione, l’instabilità del mercato in loro favore è la variabile più importante da considerare per generare profitti a breve termine. Le opzioni binarie comunque, hanno il vantaggio aggiuntivo di richiedere solo che il prezzo si muova di una piccola frazione in una delle due direzioni per riuscire a fornire un profitto di tutto rispetto. Senza che si entri in possesso delle azioni, le opzioni binarie forniscono mercati interessanti derivati dal prezzo delle azioni stesse. Questo permette ai trader di utilizzare strumenti e strategie come il “One touch” o il “Range” trading dove le opzioni sono acquistate scommettendo su quanto il prezzo possa muoversi in un determinato periodo. Questo permette ai trader di trarre profitto da mercati sia stabili che instabili poiché questi strumenti possono rivelare delle opportunità in entrambi questi scenari.

Le opzioni binarie non richiedono un vasto capitale da investire.

Anche se un significativo numero di traders riescono a far trading di azioni giornalmente con successo, la necessità di un conto abbastanza vasto rende questa forma di trading molto difficile. La maggior parte dei trader di azioni cercherà di effettuare un investimento a lungo termine sulla performance di una società, piuttosto che comprare e vendere durante l’arco della stessa giornata. Le opzioni binarie consentono l’accesso a questo mercato per una frazione del costo e con grandi possibilità di guadagno su tutti gli investimenti. Molti trader davanti alla scelta fra opzioni binarie e opzioni sceglieranno le opzioni binarie a causa del loro margine di profitto che arriva fino all’80%. Trovare questo tipo di guadagno con un solo insieme di azioni può richiedere anche qualche anno, mentre con le opzioni binarie può essere questione di minuti.

Le differenti strategie di trading con opzioni binarie

Il trading di opzioni binarie comporta del rischio, ed è quindi negli interessi del trader selezionare con cura le strategie di trading che di vogliono utilizzare. Anche se nessun metodo o sistema di trading può garantire il 100% di successo, i trader possono comunque utilizzare metodi al alta probabilità per ridurre il rischio di perdite sul loro conto. Poiché le opzioni binarie hanno una media dell’80% di profitto per trade di successo, mentre le perdite si trovano fra l’85 e il 100% dell’investimento iniziale, le strategie di trading sono richieste per dare ai trader la possibilità di guadagnare nei mercati.

Quali tipi di strategie si possono utilizzare?

Ci sono all’incirca due categorie di strategie che possono essere impiegate. La prima è la meno raccomandata ma che richiede solo una piccola conoscenza delle opzioni e del mercato finanziario in generale. Questa categoria si basa sull’acquisto di opzioni in base a metodi del gioco d’azzardo applicati alle opzioni binarie. La seconda è la più sostenibile per chi voglia sviluppare le proprie abilità di trading e che voglia continuare a far trading a lungo termine. Questo secondo tipo di strategia comunque richiede l’apprendimento di tecniche riguardanti gli indicatori delle direzioni di mercato, e delle aree di forza e debolezza. Ovviamente, queste abilità si provano molto utili per sviluppare una strategia sostenibile e di successo.

La strategia Martingale funziona con le opzioni binarie?

La strategia Martingale è un metodo di copertura delle inevitabili perdite con delle maggiori posizioni di successo. Questo è fatto incrementando l’investimento subito dopo il fallimento di un trade finché una posizione di guadagno permetta il recupero di tutte le perdite precedenti. Dato che le vincite e le perdite sono situazioni con cui ogni trader deve fare i conti, Martingale prova a usare la frequenza delle posizioni che si chiudono con guadagno per superare quelle di perdita. Il problema della strategia Martingale, è la possibilità per i trader di avere più perdite di fila, ognuna più grande della precedente, fino all’esaurimento del conto. Il Trading Martingale non solo richiede quindi una strategia decente, ma anche un un conto iniziale molto esteso per permettere l’incremento degli investimenti. Nel caso delle opzioni binarie quindi, Martingale dovrebbe essere sfruttata con cautela.

Slancio e trading ad alta probabilità

Per tutti i trader di opzioni binarie, la capacità di capire quando il mercato abbia più probabilità di continuare in una direzione, o quando sia invece in atto un’inversione è una delle chiavi del successo del trading. Queste abilità possono essere sviluppate facilmente e velocemente, dall’apprendimento di come interpretare un singolo indicatore al considerare i movimenti del prezzo sui grafici. L’abilità di riconoscere una situazione ad alta probabilità che sia la perfetta opportunità di comprare opzioni è la vera chiave del successo. Gli indicatori che possono aiutare sono le medie mobili, stocastica e MACD. La combinazione di queste analisi del prezzo con i grafici a candela di base e l’applicazione dello strumento di Fibonacci forniranno un’ottima base per prendere corrette decisioni di trading.

Il Touch Trading di opzioni binarie utilizzando Fibonacci e l’oscillatore stocastico

Il Touch trading con opzioni binarie è differente dalle opzioni One Touch fornite da molte piattaforme di trading che permettono agli utenti di decidere il proprio prezzo d’acquisto. Con touch trading si intende semplicemente all’acquisto di opzioni binarie nel momento in cui il prezzo “tocchi” un certo livello basato sull’analisi dei movimenti la quale indichi un’alta probabilità che il movimento si inverta. Per i trader di opzioni binarie ci sono molti indicatori chiave e strumenti che possono essere usati per identificare inversioni di questo tipo, e uno di questi metodi è la combinazione dello strumento di inversione di Fibonacci (Fibonacci retracement tool) con l’oscillatore stocastico.

Utilizzo dello strumento di inversione di Fibonacci per identificare un touch trade

Lo strumento di inversione di Fibonacci è un potente indicatori dei limiti di inversione “naturali” a seguito di un’estesa tendenza verso l’alto o verso il basso. Per riuscire ad aumentare le probabilità di successo di un touch trade lo strumento va applicato sul massimo o sul minimo del grafico di questa recente tendenza. Dopo ogni grande tendenza il prezzo subirà molto spesso un’inversione formando una correzione prima di continuare sulla stessa direzione. Lo strumento di Fibonacci mostrerà ai trader i livelli più importanti da tenere sotto controllo per osservare i movimenti del prezzo che possono indicare la fine dell’inversione e la ripresa del prezzo in una delle due direzioni, rendendo possibile l’acquisto di opzioni binarie.

Applicazione dell’oscillatore stocastico per definire il prezzo d’acquisto

Gli oscillatori stocastici sono fra i più utili strumenti per chi fa trading cercando le inversioni nei movimenti di mercato. Tipicamente l’oscillatore stocastico mostrerà al trader quando il prezzo entra nell’area di “overbought” (troppi acquisti) ovvero un indice sopra i 70, o nell’area di “oversold” (troppe vendite), al di sotto dei 30, che sono i momenti in cui le inversioni sono più probabili.

Applicando le informazioni fornite dall’oscillatore stocastico, il trader può seguire l’inversione di prezzo dopo una tendenza e utilizzare entrambi, l’oscillatore e lo strumento di Fibonacci, per rilevare un trade ad alta probabilità di successo. Il giusto setup per questo tipo di trade si verifica nel caso in cui il prezzo tocchi uno dei livelli dello strumento di Fibonacci. Se l’oscillatore stocastico individua che questo livello sia nelle aree di ovebought o oversold (a seconda della direzione), allora questo conferma l’inversione del prezzo rispetto alla tendenza. La conferma contemporanea di entrambi gli strumenti prova un’alta probabilità di inversione.

Tempismo del touch trading con opzioni binarie

Il tempismo di questo tipo di trading dipenderà dall’intervallo di tempo in cui si analizza il grafico. La regola generale è di concedere alle opzioni più tempo possibile prima della scadenza, che nel caso di un grafico giornaliero può significare fino a 7 giorni dall’acquisto. Su tempi più brevi è importante considerare che il trading di queste inversioni dovrebbe risultare in un maggior movimento in direzione della tendenza appena dopo che il tocco si sia verificato, concedendo molto tempo alle opzioni di scadere nell’area di guadagno.

Vantaggiosi Pattern di Trading 1-2-3 per investire nelle opzioni binarie

Esistono un gran numero di grafici tecnici che appaiono ogni giorno per ogni intervallo di tempo e su cui si può investire con profitto. Molte di queste si possono considerare altamente affidabili e, quando disponibili, offrono un’eccellente possibilità di chiudere con profitto. Perché un trader possa identificare questi pattern con successo, è necessario che abbia un buon software per la lettura dei grafici che funzioni in parallelo con la piattaforma di trading. Le piattaforme stanno attualmente aumentando la qualità dei grafici offerti ma software di qualità più alta come ad esempio quello fornito da Metatrader offriranno la possibilità al trader di riconoscere questi pattern con maggiore facilità.

Usare lo Slancio e la Strategia 1-2-3

Tutti sappiamo che il prezzo si muove a seconda della domanda, la quale può generare una “tendenza” che può durare per svariati minuti o anche per giorni a seconda dell’intervallo temporale del grafico. Sappiamo inoltre che il prezzo non può mai muoversi costantemente nella stessa direzione, poiché ci saranno sempre trader in vendita o trader contro tendenza a creare delle correzioni, aree di stabilizzazione e inversioni di tendenza. I Trader possono utilizzare questi periodi di stabilità per analizzare lo slancio del mercato, per capire se la tendenza sia destinata a continuare, e per investire nuovamente nel caso in cui sia così.

Il setup 1-2-3 è un classico esempio di un pattern che indica che la tendenza attuale si è stabilizzata prima di muoversi nuovamente in crescita o in calo. Il pattern è creato dal movimento del prezzo in direzione della tendenza. La tendenza tenderà poi a fermarsi, magari ritirandosi di due o tre barre come se stesse per avvenire un’inversione, prima di riportarsi nuovamente sulla recente direzione. Il calo di solito coincide con il 38.2% o il 50% del rapporto di Fibonacci del precedente movimento e l’impossibilità del prezzo di muoversi oltre questa percentuale permette al trader di comprare opzioni nella precedente direzione della tendenza, poiché diventa altamente probabile che la tendenza continui, a seguito del calo, nella direzione originale.

Strategia di Trading usando i pattern 1-2-3 verso un nuovo calo o rialzo

Quando il prezzo si muove a un nuovo alto o basso è molto probabile che si verifichi una di queste due situazioni. La prima è quella descritta nel paragrafo precedente con un pattern 1-2-3 che si verifica quando il prezzo aumenta/cala rispetto al recente alto/basso dello stesso. La seconda possibilità permette invece ai trader di beneficiare da un fallimento di un pattern 1-2-3 tramite un altro pattern di grafico.

Un esempio è l’eventualità nella quale il prezzo crei un nuovo ribasso per poi tornare su al 38.2% del livello di Fibonacci prima di muoversi di nuovo verso il recente ribasso. Ad ogni modo, invece che muoversi al di sotto di questo creando il pattern 1-2-3, esso si muove nuovamente verso l’altro verso il 38.2% del livello di Fibonacci, creando una nuova opportunità ad alta probabilità. A questo punto, se il prezzo si muove fino a superare il livello del 38.2% il grafico prenderà la forma di una W suggerendo l’inizio di un’inversione (Double Bottom Reversal).  È molto probabile che comprare opzioni binarie al momento dell’inversione porti alla loro chiusura oltre il livello del 38.2% poiché la tendenza al ribasso è probabilmente terminata ed è in atto un’inversione.

Gli aspetti psicologici del trading di opzioni binarie

Avere successo facendo trading richiede ovviamente una strategia che possieda un “margine” e che la sua capacità di funzionare con successo nel tempo possa essere verificata, rispetto alla semplice selezione casuale di opzioni in salita o in calo. Ugualmente importante, comunque, è il modo in cui il trader si avvicina all’investimento. Anche gli investitori con il maggior successo affermano che per riuscire ad aver successo, un trader ha bisogno di padroneggiare gli aspetti psicologici del trading di opzioni binarie. Inizialmente ciò può essere visto come la semplice necessità di prendere decisioni riguardo agli investimenti senza coinvolgimenti emotivi o psicologici. Ad ogni modo, ci sono altri aspetti fondamentali riguardo la psicologia del trading che devono essere presi in considerazione quando le opzioni sono già state acquistate.

L’Accettazione della Perdita con le Opzioni Binarie

Oltre alla semplice decisione di investire in un’opportunità e alla scelta di una strategia o di un metodo, un trader deve sempre contemplare il peggior risultato possibile nel caso di una perdita. Fortunatamente, per i trader di opzioni binarie, un movimento di prezzo nella direzione opposta non aumenta le perdite in quanto esse sono già state prestabilite prima dell’acquisto dell’opzione. Ciò essenzialmente significa che un trader non dovrebbe attaccarsi emozionalmente al trade, il che può portare ad esempio a guardare un trade forex mentre accumula un’enorme perdita. Infatti, vedere il prezzo muoversi senza alcuna speranza nella direzione opposta può inizialmente rivelarsi uno scenario deprimente per i nuovi trader.

La tentazione di tagliare questa perdita con una scommessa azzardata e non pianificata, poco dopo il fallimento dell’investimento è una risposta molto comune, ma che spesso si rivela un fallimento. Invece che permettere che essa determini il proprio stato emotivo, un trader dovrebbe invece accettare la perdita come una di tante, in quanto presenti in qualsiasi metodo e strategia di trading. Inoltre, sapere che la nostra strategia ci porterà guadagno sul lungo termine, aumenterà la capacità del trader di prendere decisioni corrette e razionali, nonostante ciò si più facile a dirsi che a farsi. I trader che hanno successo costantemente capiscono che le perdite sono frequenti, ma che con una corretta strategia le vittorie sono ancora più frequenti.

La Tentazione di utilizzare strumenti da Broker

Molte piattaforme di opzioni binarie hanno introdotto nuovi strumenti per i trader oltre al formato tradizionale delle opzioni binarie. Nonostante questi siano pubblicizzati come strumenti di “assistenza” ai trader, alcuni di questi sono stati concepiti per avvantaggiarsi dell’aspetto psicologico del trading. Un esempio è l’opzione “Chiusura anticipata” offerta da molte piattaforme e che consente ad un trader di chiudere un investimento prima della sua scadenza in cambio di una perdita o di un profitto ridotti. Anche se a primo impatto questo possa sembrare uno strumento molto utile, crea un dilemma psicologico anche ai trader che si trovano in una posizione di profitto.

L’opzione di chiusura anticipata sfrutta l’incertezza e la paura di avere delle perdite da una posizione di guadagno ma allo stesso tempo danneggia la strategia impiegata dal trader e il rapporto perdite/guadagni sul lungo periodo. Se tutti gli investimenti vengono chiusi prima del tempo è improbabile che i loro profitti siano abbastanza da coprire le perdite dei trade che non hanno successo. Le piattaforme sanno che offrendo quest’opzione di chiusura anticipata richiederà che il trader aumenti la frequenza delle vittorie per riuscire a guadagnare. E nel tempo questo favorisce il broker rispetto al trader.